Restauro delle facciate del Kurhaus (BZ), 2017 – in corso – Committente pubblico

2016-in corso

Gruppo di lavoro
Raggruppamento temporaneo di professionisti: Prof. arch. Giuseppe Cristinelli (capogruppo), arch. Giordano-Bruno Cristinelli, arch. Emma Calebich, ing. Fabio Antonio Bottino, arch. Stanislao Fierro, arch. Dario Giuseppe Maso.

Prestazioni svolte
Progetto definitivo. L’incarico, tuttora in corso, prevede anche la progettazione esecutiva, la direzione dei lavori e il coordinamento della sicurezza.

Il progetto
L’obbiettivo dell’intervento è il restauro delle facciate dell’Ala Ovest, attualmente interessate da fenomeni di degrado. I lavori avranno la duplice finalità di mettere in sicurezza le facciate nei confronti di eventuali cadute di materiali in distacco dalle cornici e di riportare l’intera Ala Ovest al suo adeguato decoro, ripristinandone l’immagine originaria. L’approccio generale si applica in particolare al restauro dei materiali e delle finiture di facciata, che svolgono un rilevantissimo ruolo nell’immagine e nella sostanza stessa di un edificio monumentale come il Kurhaus. Nel nostro caso, come detto sopra, la finalità è la riacquisizione dell’immagine originaria delle facciate stesse, in particolar modo in termini di cromie e di consistenze materiche degli intonaci e degli stucchi che maggiormente le connotano. Le suddette trasformazioni dell’esistente riguarderanno dunque queste finiture e consisteranno in primo luogo in rimozioni degli strati qualificabili come incongrui, per la messa in luce di quelli originari. Le finiture originali sono già stati individuati sulla scorta delle indagini macroscopiche visive (rilievo critico), microstratigrafiche e mineralogico-petrografiche. Esse saranno oggetto di lavori di restauro che, in base alla consistenza e allo stato conservativo riscontrato, potranno contemplare le più adeguate lavorazioni specifiche, nel quadro degli interventi di preconsolidamento, di demolizione delle parti non recuperabili, di consolidamento, di pulitura, di risarcimento delle lacune, di reintegrazione materica delle superfici, di armonizzazione cromatica (ovvero ritinteggiatura), nonché di eventuale protezione. Il progetto prevede inoltre la rimozione di alcuni elementi incongrui, quali le lastre in travertino di rivestimento di parte dello zoccolo della facciata nord, e l’aggiunta di nuovi elementi, quali le scossaline di protezione (previste nel Documento Preliminare alla Progettazione) e il nuovo sistema anti-piccioni.

Elaborati progettuali
Relazione generale, Relazione tecnica-specialistica, Disciplinare descrittivo e prestazionale degli elementi tecnici, Relazione Storica, Documento contenente le prime disposizioni sulla sicurezza, Quadro economico, Aggiornamento del calcolo sommario di spesa, documentazione fotografica, Elaborati grafici di rilievo metrico in scala 1:100, 1:50 e 1:20, rilievo critico (materiali, degradi e dissesti) in scala 1:50 e di progetto di intervento in scala 1:50.

Tempi di elaborazione delle fasi progettuali
Progetto definitivo: 22 giorni. Per la progettazione esecutiva sono previsti 45 giorni.

Direzione lavori
L’ufficio di Direzione dei lavori sarà presieduto da Prof. arch. Giuseppe Cristinelli in qualità di Direttore dei lavori

Lotti
Non è prevista la suddivisione in lotti.

Inizio e fine lavori
2016-in corso

Importo
Importo di stima € 650.000

Impresa e subappalto
Da individuare

GIORDANO BRUNO CRISTINELLI

ARCHITECT

UK:
Alaska building - Deals Gateway
London, SE13 7QU
+44 7 500 98 56 72
 +44 2 036 08 23 36
viewplacemap

Italy:
Cannaregio 3294 
30121 Venice
+39 328 001 92 42
+39  041  71 09 49
viewplacemap

Trattamento dati * Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto.

12 + 6 =